Fare buoni affari con prodotti rinnovati, davvero?

Ogni volta che viene rilasciato un nuovo smartphone, una nuova fotocamera o una nuova console per videogiochi, sono sul mercato vecchi modelli che sono stati abbandonati. Acquistati da aziende specializzate, vengono ristrutturati e rivenduti ad un prezzo molto più basso rispetto a quelli nuovi. Ma è davvero un buon affare?

Differenze tra prodotti ricondizionati e di seconda mano

Da oltre 10 anni (2006 per l’esattezza), il mercato dell’usato è dominato dai siti eBay, Subito, Bakeca, Bakeca e Kijiji. Questi ultimi consentono di mettere in contatto individui e acquirenti attraverso la vendita di oggetti di uso quotidiano: auto, giocattoli, libri, videogiochi, telefoni, ecc. Sono i siti di prodotti “ricondizionati” che fioriscono da tempo sul web, ma qual è la differenza tra i prodotti ricondizionati e il mercato dell’usato?

Una volta che un oggetto elettronico è stato utilizzato, non è più considerato “nuovo”, e quindi, per estensione, di seconda mano. Un oggetto ristrutturato è un oggetto di seconda mano che è stato ristrutturato. Ma, contrariamente a quanto molti pensano, ristrutturare non significa ristrutturare. Il ricondizionamento di un prodotto consiste nel ripristinare le buone condizioni di un prodotto, ripristinarlo e prepararlo per la rivendita.

Prendiamo l’esempio di uno smartphone, il ricondizionamento comprende la diagnosi del prodotto da parte di un professionista, la sua pulizia, la sua reimpostazione e la cancellazione dei dati personali, e infine la riparazione se necessario. Un buon modo per trovare un iPhone che funziona ad un costo inferiore sarebbe quello di utilizzare un sito come productreconditionne.fr che vi aiuterà in tutti i vostri passi e vi darà molti consigli su come usarlo.

Perché utilizzare apparecchiature ricondizionate?

Uno smartphone rinnovato è uno smartphone che continua a servire i suoi utenti, permettendo loro di scattare migliaia di altre foto e fare servizio, piuttosto che diventare uno spreco. Questa seconda vita va a vantaggio del suo nuovo acquirente, ma anche dell’ambiente! Secondo il capo di Backmarket, presentare questo argomento di vendita è importante per cambiare la mentalità della gente: “L’abbiamo fatto in modo piuttosto pragmatico dicendo alla gente: “Il tuo dispositivo ha un prezzo, non buttarlo via! Dopo di che, anche noi parliamo con le istituzioni, ma è molto più lungo ed è tempo per noi di interferire in queste conversazioni. Speriamo che ci sia una legislazione che vada in questa direzione, che l’esenzione fiscale sia prevista per le riparazioni o il riutilizzo, per esempio, un po’ come in Svezia”, ha detto.

L’essenza del riconfezionamento consiste quindi in realtà nel promuovere modelli di consumo più responsabili attraverso la promozione:

  • Il prezzo (differenza tra lo 0 e il 70% con il nuovo prezzo)
  • Riduzione dei rifiuti elettronici.
  • La lotta contro l’obsolescenza programmata.

Dove posso trovare un apparecchio ricondizionato? E chi si rinnova?

Oggi, supermercati, distributori specializzati, alcuni operatori, alcuni marchi, alcune marche, vi offrono di vendere un prodotto rinnovato. Per quanto riguarda la ristrutturazione, un sito web come Backmarket dichiara di lavorare con circa 130 aziende di ristrutturazione “ a maggioranza in Francia”, dove l’attività genererebbe quasi 8 500 posti di lavoro.

Nota: se si decide di acquistare un telefono, una macchina fotografica o un altro oggetto di seconda mano tramite una piattaforma di ricondizionamento, non si deve esitare a controllare le condizioni dell’oggetto stesso.

Per un telefono, ecco cosa devi fare:

  • Controlla le condizioni generali dello smartphone e assicurati che corrisponda all’annuncio. Verificare la presenza di graffi, urti dimenticati.
  • Prova tutti i pulsanti. Non devono rimanere bloccati o affondare troppo in profondità.
  • Controllare se il touch screen risponde bene.
  • Controllare che i fotosensori funzionino. Lo stesso vale per il flash.
  • Prendetevi qualche secondo di video in cui parlate e riascoltatelo per verificare che il microfono e gli altoparlanti funzionino.